PAGINE ABRUZZESI  ATTRAVERSO  LE FOTOGRAFIE E GLI AVVENIMENTI DELL'ANNO 2018

 

  Enio Home Page  ABRUZZO INDEX 2017  ABRUZZO INDEX 2016 ABRUZZO INDEX 2015 ABRUZZO INDEX 2014 ABRUZZO INDEX 2013

 

Il treno a vapore 

Il ritmo lo dà il capotreno che scandisce: uno, due, tre e la pala che entra ed esce dal forno rovente. Il sudore che scende dalla fronte del fuochista, nera come il carbone, che carica in continuazione. I manometri della caldaia che salgono al massimo. Due colonne di fumo, uno bianco e uno nero, si alzano alte verso il cielo e la locomotiva inizia a sbuffare...

 

Il corteo del camerlengo

 

Momenti e ritratti durante la rievocazione storica del CAMERLENGO a Chieti il 24 settembre . Ben organizzata ed interessante . Purtroppo la pioggia ha messo lo zampino rovinando l'ultima parte in piazza S.Giustino . Nonostante ciò i figuranti hanno ammirevolmente portato a termine la rappresentazione della investitura del Camerlengo...

 

Il Tavoliere e i Monti Dauni

Un viaggio alla scoperta dei segni che la storia e i suoi protagonisti hanno lasciato su questo territorio ancora poco conosciuto. Le Puglie, non la Puglia. Questa è la prima cosa che ti dicono appena giungi sui Monti Dauni. Una terra meravigliosa, ricca di paesaggi, colori e tradizioni difficili da dimenticare. Una terra dalle antiche tradizioni...

 

Rivisondoli, il presepe vivente

La 67^ edizione della Natività all'insegna della solidarietà con le popolazioni terremotate dell'Umbria. Rivisondoli si gemella con Assisi e Todi per dare vita a una rappresentazione dove San Giuseppe e la Madonna sono umbri...

 

La Giostra Cavalleresca

Giornata storica per la Giostra Cavalleresca di Sulmona. Ieri a Roma hanno sventolato le bandiere e hanno rullato i tamburi al suono delle chiarine dei Borghi e Sestieri, protagonisti della 33esima edizione di Viva la Befana, la manifestazione organizzata dall’associazione Libere famiglie associate d’Europa...

 

Le industrie del chietino

La nascita e lo sviluppo su scala mondiale dei processi d'industrializzazione coincidono con la nascita e lo sviluppo su scala mondiale di società che organizzano in maniera scientifica la raccolta pubblicitaria. C'è un nesso preciso dunque tra industria e pubblicità. All'aumento della produzione dei beni aumenta la necessità di far conoscere al maggior numero...

Fara Filiorum Petri- Le Farchie

Il patrono, Sant’Antonio Abate, si festeggia il 17 gennaio a Fara Filum Petri. Confina con i comuni di Bucchianico, Casacanditella, Pretoro, Rapino, Roccamontepiano, San Martino sulla Marrucina. È disteso in pianura, nel cuore della Val di Foro, mentre il centro storico è situato a ridosso di un piccolo ed isolato colle circondato da due fiumi, il Foro e la Vesola Sant'Angelo...

 

La vedetta del Gran Sasso

Al Rifugio Garibaldi a quota 2.230 m si può arrivare per due vie: la prima via ha come tempo di percorrenza 1,45 minuti . Dall'albergo della costa N.O. del M. Portella si giunge al rifugio Duca degli Abruzzi e si percorre poi la Cresta di Portella verso N fino alla sua massima depressione, quindi si volge a O scendendo per pendii erbosi a Campo Pericoli (località Conca dell'Oro). Magnifica conca circondata...
 

Processione del Venerdì Santo

 

In quasi trentamila anche quest'anno hanno assistito alla processione affidata dal 16esimo secolo all’Arciconfraternita del Sacro Monte dei Morti con la collaborazione delle altre congregazioni teatine. Intorno alle 19,30 il corteo con i simboli della Passione si è mosso lentamente da piazza San Giustino per raggiungere le varie zone del centro storico, tra cui via De Lollis...

 

Con le serpi a Cocullo

Perché la festa di S. Domenico di Cocullo, il primo giovedì di maggio, richiama ogni anno l'interesse di tanta gente, pellegrini, devoti, giovani, turisti e curiosi da tutta Italia, anche dall'estero? Che cosa si può comprendere attraverso l'esperienza annuale di questa festa religiosa, al di là dell'inusitato e del «barbarico» rito delle serpi di cui si è impossessata l'oleografia turistica  corrente, secondo la famosa rappresentazione michettiana ...

Chiesa di San Francesco al Corso

All'incrocio di via Chiarini con il corso Marrucino c'è una chiesa con una facciata in parte trecentesca ed in parte barocca, dotata di una grande, bella e ardita cupola con calotta perfettamente emisferica (molto più apprezzabile se visibile da piazza Valignani), cupola realizzata senz'altro dopo il 1965, contrariamente a quanto affermano alcuni testi. E' possibile spostare indietro la data in quanto, in una incisione dell'abate Giovanni Battista Pacichelli stampata nel 1703 dopo la sua morte avvenuta nel 1695, non compare la cupola. E' la chiesa di S. Francesco al Corso

 

Le altre chiese di Chieti

In piazza Trento e Trieste, a Chieti, si affaccia la chiesa della SS.ma Trinità. La chiesa fu fondata ed  eretta al tempo del camerlengato di Horazio Henrici dai celestini di S. Maria della Civitella e precisamente dell'Arciconfraternita della SS.ma Trinità dei Pellegrini tra il 1586 e il 1587, con dentro l'antica chiesa (della quale già dal 141 si aveva notizia)  ...

 

Quando l'amicizia dura per sempre

L'abbraccio dei chimici 52 anni dopo la maturità. Dopo 52 anni esatti dalla maturità in quel 1966 all'ITIS Luigi di Savoia, gli alunni della V sezione A chimici si sono riincontrati, dopo estenuanti trattative su WhatsApp, al ristorante Tonino di Cepagatti. All'inizio c'è stata un pò di difficolta nel riconoscersi perchè i fisici erano enormemente cambiati. Qualcuno si è presentato senza un capello, qualcuno con la pancetta, ma tutti animati dal vecchio spirito...

 

Un cimitero che fa riflettere

Se vi trovate a passare da queste parti e visitare questo cimitero, resterete impressionati dal silenzio e dalla bellezze a dell’ordine che vi regna. Questi ragazzi hanno dato la loro vita per liberarci dal fascismo. Morti senza poter vivere la loro vita per intero a causa della voglia che ha l’uomo di combattere, di uccidersi spesso senza ...

Il vate e la terra natale

L’opera di D’annunzio è così vasta e la sua vita è così ricca di eventi che è opportuno evidenziarne gli stretti legami con la terra natale. La fortuna lo accolse più in Europa che in patria, ma D’annunzio fu uno scrittore che non dimenticò mai le proprie origini. Coltivò il mito delle proprie radici e non amò nessun luogo come l’Abruzzo natale...,

Quando i petali colorati dei fiori diventano quadri

 

L’Infiorata del Corpus Domini, del 3 giugno 2018, lungo corso Marrucino, chiude il Maggio Teatino.  Migliaia di persone dietro alle transenne da via Spaventa fino alla cattedrale di San Giustino  per assistere alla processione che si è svolta tra petali profumati che addobbavano la via principale della città...

L’Abbazia di San Giovanni in Venere

 

Nel territorio di Fossacesia, in provincia di Chieti, si ubica la magnifica e maestosa abbazia di San Giovanni in Venere. Essa si trova sulla sommità di una verdeggiante altura, ricoperta da piante di ulivo come quella millenaria, posta ai piedi dell’abbazia, per ricordarne la fondazione; costruita in posizione predominante e solitaria, a circa un paio di chilometri dal centro abitato, a picco sul quel braccio di mare conosciuto come “Golfo di Venere”, nelle vicinanze...

Quando la Scultura è lì a ricordare

Se vi venisse voglia in questi giorni caldissimi di farvi un giro alla Villa Comunale di Chieti e vi chiedeste di chi è e perché è qui questo monumento con una ruota di ingranaggio sopra, sappiate che è stato inaugurato un sabato 14 Ottobre del 2006, dall’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del lavoro in occasione della celebrazione della 56 esima edizione della giornata...

 

Quando il cibo si trasorma in poesia

 

Oggi, in compagnia di mio fratello Luciano e di sua moglie, io e Donatella siamo andati a caccia di una atmosfera romantica e di un bel panorama. Guidati dal saggio Luciano, abbiamo voluto provare, su suo consiglio, a pranzare in una suggestiva palafitta chiamata trabocco dalle parti di Rocca San Giovanni, località chiamata Vallevò. Arrivati in prossimità del Trabocco, vinta l'iniziale titubanza di Donatella sull'attraversamento...

 

Quando la Scultura rende l’Uomo grande

Passando da Crecchio stamattina ho deciso di andare a trovare il mio amico il Maestro Tonino Santeusanio. Ho potuto apprezzare dentro il suo capannone, le sculture fatte e quelle che a cui sta lavorando. Un uomo con una forza immane nell’affrontare la nuda pietra e trasformarla in una “figura” che attrae. Piccole, grandi statue che escono dalla sua mente e si trasformano in qualcosa di meraviglioso tramite il suo braccio...

La Settimana Mozartiana2018

La Settimana Mozartiana di Chieti aspettata per un anno è diventato un tassello importante della storia culturale della città di Chieti.L’edizione del 2018 ha rivestito un particolare significato che ha inorgoglito tutta la comunità teatina. La kermesse ha infatti, dedicato un evento speciale : l’attribuzione, alla Città di Chieti...

 

La Sagra della Marrocca

La sera del 28 luglio siamo stati alla Sagra della Marrocca a Casalincontrada, qui in Abruzzo ogni paese organizza la sua sagra per allietare i villeggianti e i turisti e tirar su qualche euro. Come dicevo la pro loco di Casalincontrada...

 

La festa della Madonna degli Angeli

Oggi 2 agosto al quartiere omonimo è la festa della Madonna degli Angeli. Il quartiere è uno dei quartieri più antichi di Chieti, quello che ha avuto le prime case popolari negli anni cinquanta, che si è sviluppato negli ultimi anni verso la Madonna della Misericordia e col passare del tempo sarà destinato ad attaccarsi a Chieti Scalo, la parte di Chieti che comprende oggi la totalità della zona industriale di Chieti.

 Luoghi di Culto Abruzzesi

Luoghi di mesto silenzio e rassegnazione, di una situazione perdente di fronte al mondo caotico che ci avvolge e ci annulla. Il silenzio è la caratteristica dei luoghi stessi, isolati dal mondo, a contatto stretto con la natura...

Castelli e Abbazzie

In queste mie pagine web, cari amici, vi propongo una passeggiata di ampio respiro attraverso i paesaggi feudali dell’Abruzzo, di questa terra che ancora oggi riesce a mantenere inalterato un equilibrio delicatissimo tra passato e presente, tra civiltà e natura, che si offre ancora vergine, in termini di turismo, s’intende, dalle potenzialità non ancora sfruttate. Esistono castelli bellissimi in tutto il mondo e in Italia, sia di epoca medievale ...

Guardiagrele e la Madonna del Latte

Da Guardiagrele si vede il mare, o almeno si intuisce, con la consapevolezza di chi conosce la montagna, perché la sente vicina, incombente. Scrisse Gabriele d’Annunzio che Guardiagrele è la terrazza d’Abruzzo. Per quella sua collocazione naturale, affacciata sulle colline che diradano verso la marina e protetta alle spalle dalla Majella, ha una veduta ariosa, luminosa. Ma Guardiagrele è soprattutto una città d’arte, una splendida...

Abruzzo Pittoresco

Le costruzioni disseminate in tutta la regione si possono ricondurre a molteplici fattori: in primo luogo l’esigenza di difesa dalle incursioni ungare e saracene che danno l’avvio, dal IX all’XI secolo, a quel processo di incastellamento che tanto incise nella nostra regione. Le popolazioni vanno alla ricerca di abitati difesi “naturalmente” dalle alture, fortificando a volte antichi insediamenti risalenti all’epoca italica, creandone a volte di nuovi...

Fatti e Borghi d'Abruzzo

Anversa, il borgo che per D’Annunzio fu della fiaccola sotto il moggio, non è solo un delizioso gruppo di antiche case e belle chiese, dominate dal castello medievale, a guardia della suggestiva valle del Sagittario. Quest’idilliaca immagine da cartolina invernale è il suo aspetto esteriore, ma nell’intimo nasconde un’Anversa diversa...

 

 

 Enio Home Page  ABRUZZO INDEX 2017  ABRUZZO INDEX 2016 ABRUZZO INDEX 2015 ABRUZZO INDEX 2014 ABRUZZO INDEX 2013